Biografia

Home » Biografia

Nato a Napoli nel 1985. Dopo aver trascorso i primi anni a Grosseto, si trasferisce a Cimitile (Na) dove cresce e si forma.

All’età di 13 anni inizia ad avvicinarsi alla musica – sia da ascoltatore che da studente -, iniziando da subito a scrivere testi, fino ad arrivare ai 18 anni, età a cui risale la completa stesura della sua prima canzone, spinto soprattutto dalle lezioni di canto e chitarra col M° Rosario Rosito. Fino ai 22 anni fa parte, nelle sole vesti di cantante, di alcune cover band della provincia di Napoli (si ricordano i The moons of the future e Gli angeli neri), ed è durante questi live che inizia a proporre un paio di brani scritti da lui.

Nel 2012 esce il suo primo album “Traffico di pulsazioni” (però completamente strumentale, che tocca il genere ambient con contaminazioni di vario tipo), solo in formato digitale, che raccoglie da subito consensi molto positivi. Inizia anche il sodalizio – che durerà alcuni anni – con la casa cinematografica indipendente tedesca Brandle Pictures, per cui compone una parte delle musiche del film “Hot dreams”. Sempre nello stesso anno, rivisita tre madrigali del ‘500 di Carlo Gesualdo da Venosa, in occasione di uno spettacolo tenutosi all’interno de “I giovedì del terzo piano” (una serie di incontri musicali e non, ideati e promossi da Vincenzo Incenzo).

Nel 2014 inaugura ufficialmente la sua carriera cantautorale con l’album “Il profumo dei fiori secchi”, ricevendo consensi autorevoli come la candidatura alle Targhe Tenco come migliore opera prima. I quindici brani che compongono l’album sono scritti e composti nell’arco di circa 9 anni, e ne fa parte anche il primo in assoluto, intitolato “Ricordi occulti (frammenti di memoria futura distorti)”.

Le prestigiose collaborazioni che lo contraddistinguono sono svariate, tra cui: Andrea Braido (Vasco Rossi, Zucchero), Saro Cosentino (Franco Battiato, Peter Gabriel), Lodo Guenzi (Lo Stato Sociale), Davide Arneodo (Marlene Kuntz), Massimo Ghiacci (Modena City Ramblers), Andrea Palazzo (Daniele Sepe, Tosca), Marco Bachi (Bandabardò), ecc.

Esce anche il film “Omnia” per cui compone parte delle musiche, continuando così la sua collaborazione con la tedesca Brandl Pictures.

Nel 2016 esce “Mummie incoscienti” per l’etichetta Terre Sommerse, proseguendo così il suo percorso da cantautore. Il titolo – suggerito dal collega e amico Saughelli – racchiude un tema predominante pur non trattandosi di concept, ovvero la morte, messo a fuoco sia con dolcezza (“Farfalle incolori”) che con sarcasmo (“Coemeterium Point”); non mancano poi riferimenti strettamente autobiografici in brani come “Divertimenti estivi” e “La genesi dei bicorpi”.

Un ruolo massiccio all’interno di esso ce l’ha Mario Formisano alias 4MX (bassista storico degli Almamegretta), sia nelle vesti di musicista che in quelle di fonico per quello che concerne il mastering; ad affiancarlo ci sono anche, tra i vari: il polistrumentista Michele Signore (Nuova Compagnia di Canto Popolare), il violoncellista Marco Pescosolido (Lucio Dalla, Claudio Baglioni), il batterista Claudio Romano (Antonella Ruggiero, Francesco Renga, Eugenio Bennato).

Nel 2018 esce l’album “Virus in fabula” di Zorama (cantautore e autore anche per Mina), a cui partecipa in tre brani con interventi tastieristici, proseguendo la collaborazione iniziata nel 2014 con una featuring presente nel brano “Le favole dello spavento” (contenuto ne “Il profumo dei fiori secchi”).

Nel 2019 esce il terzo album di inediti “Buona visione” per l’etichetta Seahorse Recordings, ancora più impregnato di autobiografia (“Scale”, dedicato alla nonna, in primis), in cui conferma la ferma volontà di affiancarsi a musicisti di alto livello, e tra i tanti si ricordano Roberto Dell’Era degli Afterhours, Sebastiano De Gennaro (Baustelle, Meg), Egle Sommacal dei Massimo Volume; inoltre, featuring con Paolo Benvegnù, Saughelli (col quale inizia a collaborare dal primo album e che in questo si ripresenta sia come bassista che come cantante), Edda, Garbo e Miro Sassolini.

Nello stesso anno produce e arrangia con Zorama l’album di esordio “Perfetti” di Pikkolomini – cantante e attore romano (che vanta la partecipazione a sette film di Carlo Verdone) –, ed esce anche il film “Sonata del Corvo – Das Lied der Vögel”, in cui sono inseriti ben tre brani tratti dall’album “Il profumo dei fiori secchi”.

A settembre 2022 esce l’album di Zorama “Conteremo i fiori di un giardino”, di cui firma gli arrangiamenti e la produzione artistica insieme allo stesso Zorama, oltre il testo del brano “Malesseri senzienti” in cui è presente anche come featuring.